e-learning Coronavirus

Tecnologie per la didattica

COVID - 19: Azione straordinaria di produzione di contenuti digitali per la didattica

Per rispondere all’emergenza sanitaria in atto e al conseguente blocco delle attività didattiche in presenza, l’Ateneo ha attivato un Piano straordinario per la didattica a distanza.

Di seguito sono presentate le soluzioni che il CTU - Centro per l’innovazione didattica e le tecnologie multimediali ha attivato, anche in collaborazione con la Direzione ICT, per favorire e sostenere i docenti impegnati nella produzione di materiale didattico digitale e in generale nella gestione a distanza di lezioni, esami di profitto e esami di laurea.

Istruzioni operative, template e videotutorial - periodicamente aggiornati - illustrano e guidano nell’utilizzo tecnico-metodologico di piattaforme, software e strumenti utili a favorire il processo di insegnamento e apprendimento a distanza.

Per informazioni, dubbi o chiarimenti che non trovino riscontro nelle informazioni di seguito riportate è possibile scrivere alla casella elearning.coronavirus@unimi.it presidiata dallo staff CTU.

Esami scritti a distanza
Sono disponibili le Linee guida per la gestione degli esami scritti a distanza. Nella sezione dedicata agli esami di profitto sono pubblicate, per ogni tipologia d'esame, guide operative ed indicazioni sulle modalità di attivazione.

New! 5 giugno
maggiori informazioni circa le misure compensative da adottare per gli studenti con Disabilità o Disturbi Specifici dell’Apprendimento è possibile contattare l’Ufficio Servizi per studenti con disabilità e DSA (COSP) scrivendo a ufficiodisabili@unimi.it e serviziodsa@unimi.it

Placeholder

Esami di profitto e di laurea online

Clicca sul titolo per espandere

Per gli esami di laurea triennali e magistrali che prevedano una modalità di svolgimento a distanza (per approfondimenti si rimanda alla pagina del Portale Unimi dedicata ) mediante l’utilizzo della piattaforma Microsoft Teams, la Direzione ICT ha predisposto una Guida operativa e alcuni semplici videotutorial. Per istruzioni sulla creazione dell’account Office 365 e sull’attivazione di web cam e microfono si rimanda ai documenti inseriti nella sezione “Piattaforma Microsoft Teams” disponibile nella pagina.

Per eventuali necessità di assistenza tecnica, è stata attivata la seguente casella di posta elettronica supporto.office365@unimi.it. La Direzione ICT ha inoltre attivato un servizio di call center che risponde al numero 02 503 15299, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17. Si fa presente che il Servizio è principalmente dedicato alle urgenze.

Per gli esami di profitto da svolgersi a distanza in forma orale (approfondimenti alla pagina del Portale Unimi dedicata ) l’Ateneo mette a disposizione dei docenti la piattaforma Microsoft Teams con un servizio di supporto tecnico gestito mediante casella di posta dedicata supporto.office365@unimi.it, una Guida Operativa e alcuni videotutorial realizzati dalla Direzione ICT. E’ inoltre stato attivato un call center telefonico che risponde al numero 02 503 15299, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17. Si fa presente che il Servizio è principalmente dedicato alle urgenze.

Per istruzioni sulla creazione dell’account Office 365 e sull’attivazione di webcam e microfono si rimanda ai documenti inseriti nella sezione “Piattaforma Microsoft Teams” disponibile nella pagina.

È lasciata la possibilità ai docenti di utilizzare strumenti alternativi di connessione audio-video (es. Skype), ma in tal caso l’Ateneo non potrà fornire assistenza.

In questo scenario lo studente svolge il proprio esame scrivendo su carta. Si applica a esami scritti di qualsiasi tipo, in particolare a esami che richiedano scrittura da parte dello studente di formule, schemi, grafici, disegni oltre a semplice testo. L’esame si svolge in videoconferenza tra il docente e gli studenti. La sorveglianza viene effettuata dal docente, che chiede allo studente di posizionare la videocamera del proprio dispositivo di videoconferenza in modo da inquadrare il foglio su cui sta scrivendo e, possibilmente, lo studente e l’ambiente circostante.

Al termine lo studente invia al docente il proprio elaborato come file pdf ottenuto digitalizzando quanto scritto, mediante scanner (se disponibile) o appositi software gratuiti scaricabili sul proprio dispositivo. Ogni sessione di esame può coinvolgere un numero limitato di studenti (indicativamente non più di 20) per consentire al docente una sorveglianza effettivamente efficace ma anche limitare i possibili problemi di connessione di rete, essendo necessario assicurare un collegamento costante tra il docente e ogni singolo studente. In caso di esami con un elevato numero di studenti è pertanto necessario organizzare diverse sessioni/turni, da svolgersi ovviamente in orari/giorni diversi.

Esami in questa modalità possono essere calendarizzati a partire dal 16 aprile.

Per la gestione di esami scritti con solo domande chiuse (quiz), con domande chiuse e aperte compilabili a terminale, o con solo domande aperte compilabili a terminale può essere utilizzata la Piattaforma Esami online Moodle alla quale si associa un browser specifico SEB (Safe Exam Browser) - che preventivamente installato dallo studente gli impedisce di eseguire con il proprio computer qualsiasi operazione che non sia l’accesso all’esame stesso - e un sistema di webconference (Teams, Zoom, ...).

Il docente è parzialmente autonomo nella creazione della prova – che richiede comunque un’azione preliminare da parte dello staff CTU e un’opportuna formazione – così come nella sua esecuzione e valutazione.

L’esame si svolge in videoconferenza tra il docente e gli studenti. La sorveglianza è effettuata dal docente, che deve assicurarsi che lo studente posizioni il proprio smartphone in modo da inquadrare la postazione di lavoro (tavolo, tastiera e calcolatore) su cui sta scrivendo, se stesso e l’ambiente circostante.

Ogni sessione di esame può coinvolgere un numero limitato di studenti (indicativamente non più di 25-30) per consentire al docente una sorveglianza efficace ma anche per limitare possibili problemi di connessione di rete, data la necessità di assicurare un collegamento costante tra il docente e ogni singolo studente. In caso di esami con un elevato numero di studenti sarà pertanto necessario organizzare diverse sessioni/turni, da svolgersi ovviamente in orari/giorni diversi, oppure qualora si possa contare sulla collaborazione di altre persone da coinvolgere nel ruolo di “controllore” è possibile aumentare a piacere il numero dei partecipanti all’esame – in quanto la piattaforma li supporta senza problemi – e gestire il controllo in webconference proponendo lo stesso esame a più sessioni parallele (assegnando 25-30 studenti a ogni controllore).

Per richiedere un esame in questa modalità scrivere a esamiinformatizzati@unimi.it.

Per la gestione di esami scritti con solo domande aperte compilabili a terminale o su carta o in forma mista (parte al computer e parte su carta) può essere utilizzata la Piattaforma Exam-net.

L’esame si svolge in videoconferenza tra il docente e gli studenti. La sorveglianza è effettuata dal docente, che deve assicurarsi che lo studente posizioni il proprio smartphone in modo da inquadrare la postazione di lavoro (tavolo, tastiera e calcolatore) su cui sta scrivendo, se stesso e l’ambiente circostante.

Per accedere alla piattaforma di esame lo studente deve utilizzare il browser "Safe Exam Browser" che impedisce la navigazione e l’uso di altri programmi durante la prova. Al termine lo studente invia al docente il proprio elaborato caricandolo sulla Piattaforma Exam.net e usando il proprio smartphone per la scansione di eventuali parti scritte su carta.

Ogni sessione di esame può coinvolgere un numero limitato di studenti (indicativamente non più di 25-30) per consentire al docente una sorveglianza efficace ma anche per limitare possibili problemi di connessione di rete, data la necessità di assicurare un collegamento costante tra il docente e ogni singolo studente.

In caso di esami con un elevato numero di studenti sarà pertanto necessario organizzare diverse sessioni/turni, da svolgersi ovviamente in orari/giorni diversi, oppure qualora si possa contare sulla collaborazione di altre persone da coinvolgere nel ruolo di “controllore” è possibile aumentare a piacere il numero dei partecipanti all’esame – in quanto la piattaforma li supporta senza problemi – e gestire il controllo in webconference proponendo lo stesso esame a più sessioni parallele (assegnando 25-30 studenti a ogni controllore).

In questo scenario lo studente svolge il proprio esame al computer, su Piattaforma Esami online Moodle rispondendo a un questionario con domande chiuse e/o domande aperte di lunghezza libera. Durante lo svolgimento del test il sistema di e-Proctoring (sorveglianza automatica) associato alla Piattaforma, interviene controllando il comportamento dello studente (mediante algoritmi di Artificial Intelligence) e limitando alcune funzionalità del suo computer (come la navigazione libera in Internet e le chat). La sorveglianza del corretto svolgimento della prova e la registrazione di eventuali comportamenti illeciti dello studente è demandata alla piattaforma di e-proctoring. Il docente, al termine della prova – trascorso il tempo necessario all’elaborazione delle informazioni da parte della piattaforma – può accedere alla registrazione video dell’esame e verificare eventuali comportamenti sospetti di alcuni studenti, indicati dal rapporto prodotto dalla piattaforma di e-Proctoring.

La singola sessione di esame può coinvolgere un numero elevato di studenti (100-150) in quanto non è richiesta sorveglianza diretta da parte del docente tuttavia questa modalità di gestione dell’esame è riservata esclusivamente ad appelli di esame con almeno 100 iscritti: è dunque necessario nella calendarizzazione degli esami prevedere una scadenza delle iscrizioni almeno una settimana prima della data di esame, per consentire in base all’effettivo numero di iscritti di accedere al sistema di e Proctoring oppure di organizzare l’esame nella modalità “Piattaforma MoodleSEB” (sopra descritta), che facendo uso della stessa piattaforma permette di utilizzare la stessa prova d’esame.

Per richiedere un esame in questa modalità scrivere a esamiinformatizzati@unimi.it.

Documenti

Torna all'inizio della pagina

Placeholder

Piattaforme eLearning di Ateneo: Ariel, Moodle e Microsoft Teams

Clicca sul titolo per espandere

La piattaforma Ariel è stata progettata e sviluppata dal CTU, per rispondere alle esigenze di insegnamento e apprendimento online di studenti e docenti. Grazie al sistema di autenticazione centralizzato, vi si accede tramite le credenziali di posta elettronica d’Ateneo. Coloro che non possiedono un indirizzo di Ateneo possono registrarsi e accedere ai progetti aperti anche agli “ospiti”.
La maggior parte degli strumenti a disposizione dei docenti nei singoli siti Ariel - strumenti per l’archiviazione e la fruizione di materiali (documenti di diversi formati, contributi audio e video, repertori di immagini e di siti online), strumenti per la comunicazione online asincrona e sincrona quali bacheche, forum e chat nonché strumenti per l'autovalutazione - sono stati pensati per un utilizzo autonomo che non necessita di specifiche competenze informatiche.

A supporto dell’utilizzo della Piattaforma, sono state predisposte alcune Guide disponibili all’interno del Portale Ariel e richiamabili tramite link anche dall’interno di ogni sito didattico (colonna di dx box Guide Ariel). Per comodità le Guide sono riportate anche di seguito nello spazio riservato ai Documenti.

Per richiedere l’attivazione di un sito didattico Ariel: accedere al Portale Ariel, autenticarsi con le credenziali di Ateneo e seguire le indicazioni in home page riportate nel box Attivazione sito Ariel.

(New! 24 aprile)

I docenti di Unimi, per integrare i materiali didattici dell’insegnamento caricati sul proprio sito Ariel o Moodle, possono utilizzare JoVE Science Education, una banca dati dedicata all'insegnamento dei fondamentali di laboratorio attraverso delle semplici video dimostrazioni facili da comprendere.

Si segnala che per essere abilitati all’embed dei video di JoVE nel proprio sito didattico è necessario richiedere la validazione a fabrizio.doccula@jove.com

Per inserire i media di JoVE nel proprio sito Ariel è disponibile un tutorial video

Maggiori informazioni sull'accesso alla risorsa sono disponibili alla pagina della Biblioteca Digitale di Ateneo https://www.sba.unimi.it/BibliotecaDigitale/15936.html

Moodle Unimi è la piattaforma open source (https://moodle.org ), localizzata e integrata con il sistema di autenticazione centralizzata di Ateneo, prevalentemente utilizzata per progetti specifici di corsi da erogarsi in modalità interamente online o corsi blended che prevedono sia una componente online sia una componente in presenza. Moodle è oggi utilizzata per l’erogazione di laboratori online, Master e corsi post laurea, corsi di aggiornamento per insegnanti, corsi di accertamento delle competenze informatiche e per lo svolgimento di esercitazioni linguistiche.

Anche questa piattaforma, come Ariel, può essere utilizzata per pubblicare e rendere accessibile il materiale didattico delle lezioni, per veicolare comunicazioni, per pubblicare informazioni relative al corso e alle lezioni, assegnare compiti, esercitazioni, test e altre attività.

Per consentire ai docenti di acquisire familiarità con la Piattaforma Moodle e poterne così valutare l’adozione, è stato attivato un Corso Help .

Per richiedere l’attivazione di un corso Moodle: scrivere a elearning.coronavirus@unimi.it oppure rivolgersi ai referenti del Servizio eLearning CTU

Riferimenti

Documenti

L’Ateneo, grazie al contratto Microsoft Campus Agreement, offre ai propri docenti e studenti la possibilità di utilizzare gli applicativi Office365, che includono la piattaforma di collaborazione e comunicazione online Microsoft Teams.

La piattaforma può essere utilizzata per registrare moduli didattici digitali, svolgere lezioni live in modalità webconference e anche per gestire esami di laurea o esami di profitto a distanza (per un approfondimento su queste modalità d’uso si vedano le apposite sezioni tematiche nella pagina).

Per informazioni sull’attivazione di un account Office 365 e per attivare Team consultare la pagina del Portale Unimi dedicata . In caso di problemi nell'accesso a Office365 o Microsoft Teams scrivere a supporto.office365@unimi.it.

La Direzione ICT ha inoltre attivato un servizio di call center che risponde al numero 02 503 15299, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17. Si fa presente che il Servizio è principalmente dedicato alle urgenze, connesse all’utilizzo di Microsoft Teams per lo svolgimento di esami di laurea, esami di profitto e lezioni live in webconference.

Torna all'inizio della pagina

Placeholder

Produzione dei contenuti digitali

Clicca sul titolo per espandere

New! 18 marzo
Come indicato nell’addedum al Decreto Rettorale del 12 marzo 2020, si ricorda che le attività di “registrazione delle lezioni a distanza”, per quanto funzionali alla regolare erogazione dei corsi con modalità telematica, fino a data da destinarsi devono essere svolta da remoto e non negli spazi universitari, stante la necessità di dare coerente e rigorosa applicazione alle prescrizioni di legge, che limitano la circolazione fisica delle persone ai soli servizi “essenziali” e di indifferibile urgenza

L'Ateneo ha predisposto alcune aule con un’infrastruttura hardware e software di semplice utilizzo che consente al docente, in piena autonomia, di gestire l’intero processo di videoregistrazione e caricamento della lezione su un LMS (Ariel ad esempio).

L’infrastruttura consente di registrare tre differenti modelli di lezioni:

  • audio – ripresa del docente (es. spiegazione alla lavagna)
  • audio – registrazione del docente e schermo del computer (es. condivisione presentazione ppt)
  • audio – registrazione del docente e fonte video esterna (es. pc portatile, sistema di collaboration, microscopio, etc.)

Il docente, agendo su un pannello di controllo, sceglie lo “scenario di registrazione” che vuole utilizzare a seconda di come intende strutturare la sua lezione: può decidere di dare – nella registrazione – prevalenza ai contenuti scritti sulla lavagna, oppure ai contenuti trasmessi dal PC d’aula o dalla fonte esterna.

L’apparato di registrazione è collegato al computer d’aula ma è possibile anche il collegamento ad un proprio dispositivo (portatile, tablet, o altro dispositivo ad es. un microscopio, ecc.) tramite uscita HDMI o VGA e, in alcune aule, anche tramite condivisione wireless.

Risultato della registrazione di ciascuna lezione è un file mp4 che può essere pubblicato su un LMS (Ariel o Moodle) o in altri siti.

Al momento le aule dell’Ateneo dotate di tali dispositivi sono riportate in tabella:

IndirizzoAuleReferente per la prenotazione
via Festa del Perdono 3aula “EX_INFOGIURE” 30 posti CASLOD Area centro
via Celoria 18aula Magna “Alberto Bertoni” 208 posti
aula Alfa 106 posti
aula Beta 106 posti
CASLOD Area Milano Città Studi
settore Didattico di via Celoria 20aula informatica 307 96 posti e 72 PC CASLOD Area Milano Città Studi
sede di Lodiaula L02 107 posti
aula L03 107 posti
aula L04 350 posti
aula L05 - aula tesi 192 posti
aula L120 23 posti
CASLOD Area Milano Città Studi
Settore Lodi
sede di Sesto San Giovanni di Piazza Indro Montanelli 14aula magna T012 399 posti CASLOD Area Milano Centro
settore C

Si consiglia di verificare con anticipo, rispetto alle date di svolgimento delle registrazioni, la disponibilità dell’aula contattando i rispettivi referenti ed informare tempestivamente, a prenotazione avvenuta, lo staff CTU che potrà provvedere ad una rapida formazione all’utilizzo del sistema di registrazione.

Un tecnico sarà presente in occasione della prima registrazione per fornire la formazione necessaria e un supporto di primo livello. In ragione del numero limitato di aule, è consentita la prenotazione di slot da 2 ore cad., eventualmente ripetibili nella giornata o nella settimana in caso di disponibilità. Consigliamo quindi vivamente di arrivare in aula avendo predisposto preventivamente tutto il materiale didattico (slide o altro) necessario per la registrazione.

New! 18 marzo
Come indicato nell’addedum al Decreto Rettorale del 12 marzo 2020, si ricorda che le attività di “registrazione delle lezioni a distanza”, per quanto funzionali alla regolare erogazione dei corsi con modalità telematica, fino a data da destinarsi devono essere svolta da remoto e non negli spazi universitari, stante la necessità di dare coerente e rigorosa applicazione alle prescrizioni di legge, che limitano la circolazione fisica delle persone ai soli servizi “essenziali” e di indifferibile urgenza

Nello Studio Self-Recording i docenti hanno a disposizione un’infrastruttura hardware e software di semplice utilizzo, progettata per consentire la produzione in autonomia di video-lezioni, learning-object e contenuti audiovisivi in genere.

Lo Studio Self-Recording è dotato di:

  • Sistema di videoregistrazione (completo di monitor 14” per preview registrazione) impostato con layout predefiniti che prevedono l’acquisizione del video del docente - tramite videocamera PTZ brandeggiabile - e dei contenuti della lezione;
  • PC completo di monitor 22” per la visualizzazione di documenti e l’accesso a siti web;
  • Tablet per l’annotazione di contenuti digitali (utilizzabile per moduli didattici “modello lavagna”);
  • Desktop visualizer ad alta definizione per la visualizzazione di oggetti (libri, documenti, reperti, …) e la produzione di moduli didattici “modello lavagna”;
  • Avanzatore slide con funzione spotlight
  • Microfono a collo d'oca 18" con pulsante mute + kit radiomicrofono con capsula a clip;
  • Monitor professionale 55" per modello lezione “anchorman”;
  • Pannello di controllo touch 7” per la gestione degli apparati e dei “modelli” di registrazione, completo di processore di controllo (selezione sorgente contenuti, selezione layout, controllo illuminazione e videocamera);
  • Sistema di illuminazione composto da 3 fari a led comandabili da pannello di controllo touch

Le registrazioni prodotte sono in formato mp4 e possono essere caricate su un LMS (Ariel o Moodle) o in altri siti.

Il Self-Recording Studio si trova presso il CTU, a Sesto San Giovanni, in Piazza Indro Montanelli 14

La piattaforma di collaborazione e comunicazione online Microsoft Teams consente di registrare moduli didattici digitali in autonomia e direttamente dal proprio PC.

Il sistema è di facile utilizzo e permette di registrare, oltre al video del docente, i contenuti ospitati sul PC (come slide di powerpoint, pdf, siti web, …) anche con funzionalità di annotazione. È inoltre disponibile la funzionalità whiteboard utile per produrre moduli didattici modello “lezione alla lavagna”.

Al termine della registrazione, sarà possibile scaricare il file mp4 dalla piattaforma Microsoft Stream in modo da poterlo poi rendere disponibile agli studenti attraverso la piattaforma Ariel.

Per informazioni sull’attivazione di un account Office 365 e per attivare Team consultare la pagina del Portale Unimi dedicata . In caso di problemi nell'accesso a Office365 o Microsoft Teams scrivere a supporto.office365@unimi.it.

(New! 9 marzo)
Un’altra suite software open source, che può essere utilizzata per la registrazione in autonomia sul proprio Personal Computer, di moduli didattici multimediali è OBS (Open Broadcaster Software). Il programma dispone di supporto per Windows 7 e versioni successive, OS X 10.8 e versioni successive e Linux Ubuntu 14.04 e versioni successive. Al termine della registrazione, OBS genera un file mp4 che è possibile rendere disponibile agli studenti attraverso la piattaforma Ariel.

(New! 6 aprile)
Le videoregistrazioni delle lezioni possono produrre file di dimensioni eccessive in MB o in formato non adatto al caricamento sulle piattaforme di eLearning. Tramite software appositi è possibile comprimerle e/o convertirle

PowerPoint, dalla versione 2013, consente di registrare commenti audio alle slide, purché sul computer siano installati una scheda audio, un microfono e degli altoparlanti/cuffie.

Si ottiene così una registrazione nella quale l’audio della lezione è sincronizzato all’avanzamento delle slide e alle animazioni all’interno delle slide. Il sistema permette anche di registrare i movimenti del puntatore laser.

Al termine della registrazione, sarà possibile rendere disponibile la lezione agli studenti attraverso la piattaforma Ariel.

In caso di problemi nell'utilizzo della funzionalità rivolgersi allo staff CTU scrivendo all'indirizzo elearning.coronavirus@unimi.it.

Documenti

Torna all'inizio della pagina

Placeholder

Lezioni live in web conference

Clicca sul titolo per espandere

Per Aula virtuale si intende uno spazio online entro il quale un insieme di partecipanti interagisce in modalità sincrona in collegamento audio e video tramite microfono e webcam. I partecipanti, pur trovandosi in luoghi diversi e lontani, ripropongono dinamiche relazionali simili a quelle proprie di un’aula fisica – alternando presentazioni da parte del docente (ad esempio condividendo i propri materiali didattici) a momenti di discussione (i partecipanti possono chiedere la parola e il docente può abilitare loro la funzione di interazione, oppure i partecipanti possono porre delle domande attraverso un’apposita chat testuale).

Il CTU mette a disposizione dei docenti dell’Ateneo una piattaforma per la gestione di eventi in Aula virtuale. Di seguito alcuni degli strumenti presenti nell’Aula virtuale:

  • condivisione audio e video del docente;
  • condivisione dello schermo e/o di documenti prodotti dal docente;
  • chat pubblica oppure privata;
  • sondaggio

Le sessioni di Aula virtuale possono essere registrate e pubblicate in rete, ad esempio all’interno di un sito didattico Ariel.

Il CTU dispone di un numero limitato di licenze e ogni Aula Virtuale prevede un numero massimo di partecipanti. Si consiglia di verificare con anticipo, rispetto alle date di svolgimento delle lezioni, la disponibilità di una licenza, contattando info.aulavirtuale@unimi.it.

La piattaforma di collaborazione e comunicazione online Microsoft Teams consente di organizzare in autonomia lezioni live in webconference. La lezione live può anche essere registrata e resa disponibile sia su Teams sia su Ariel.

Il sistema è di facile utilizzo e consente di condividere con gli studenti partecipanti alla webconference i contenuti del proprio PC (come slide di PowerPoint, PDF, siti web, …) anche con funzionalità di annotazione. È inoltre disponibile anche lo strumento whiteboard che consente di simulare il modello “lezione alla lavagna”.

Per informazioni sull’attivazione di un account Office 365 e per attivare Team consultare la pagina del Portale Unimi dedicata . In caso di problemi nell'accesso a Office365 o Microsoft Teams scrivere a supporto.office365@unimi.it.

È inoltre stato attivato un call center telefonico che risponde al numero 02 503 15299, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17. Si fa presente che il Servizio è principalmente dedicato alle urgenze.

(New! 6 aprile)

Per coinvolgere gli studenti durante la lezione live svolte in webconference o per introdurre alcuni momenti di valutazione formativa (sondaggi live, test istantanei, ...), si possono utilizzare alcune soluzioni specifiche di interazione, come Sli.do disponibile fino a fine giugno gratuitamente con licenza teacher. Per attivare la licenza, accedere al sito https://www.sli.do/education e registrarsi con l’indirizzo UniMi. Dopo il login, un banner nella parte admin consente di eseguire l’upgrade a Teacher.
Nella sezione documenti sono disponibili una Guida operativa e alcune risorse online.

Torna all'inizio della pagina

Placeholder

Supporto tecnico

Tutti i docenti interessati all’uso delle tecnologie didattiche indicate, sono pregati di leggere attentamente le istruzioni operative riportate per ogni strumento e modalità di registrazione.

Per ulteriori informazioni o necessità scrivere a elearning.coronavirus@unimi.it oppure rivolgersi ai referenti del Servizio eLearning CTU

Torna all'inizio della pagina